Passa ai contenuti principali

Ricette: Gari.

Chiunque abbia mai mangiato sushi, anche nelle più malfamate bettole di Caracas, avra’ visto quella specie di verdurina giallo o rossa che accompagna immancabilmente il piatto.


Quella cosa si chiama Gari ed è semplicemente zenzero sottaceto, che serve principalmente a pulirci il palato tra un tipo di sushi o sashimi e l’altro in modo da poter gustare al meglio il nostro pasto.

Se amate come me l’agrodolce sapore limonato del Gari, e non volete limitarvi ad assaggiarlo nel ristorante di sushi, ma volete usarlo come ingrediente per arricchire i vostri piatti casalinghi come insalate, o zuppe, eccovi una semplice ricetta che potete fare semplicemente a casa vostra.


Ingredienti:
  • 125 g radice di Zenzero fresco
  • 1 cucchiaino di Sale
  • 60 ml aceto di riso, in mancanza potete usare il normale aceto di mele
  • 55 g zucchero
  • 60 ml acqua
Altri materiali:
  • un vasetto da conserve con tappo a vite, sterilizzato

Preparazione:
  1. Sbucciate delicatamente lo zenzero aiutandovi con un pela patate.
  2. con un coltello o con la mandolina, riducendolo a listarelle sottili. 
  3. Trasferite in una ciotola le listarelle ottenute e cospargetevi il sale, mescolate bene e lasciatele riposare per una mezz’ora, lasciando che il sale le ammorbidisca e ne estragga il sapore pungente
  4. Sgocciolate e mettete in un pentolino l acqua, zucchero e aceto e portate ad ebollizione, controllando che lo zucchero sia ben sciolto nel liquido.
  5. Strizzate lo zenzero e trasferitelo nel vasetto in cui lo conserverete. Versatevi sopra il liquido ancora caldo e lasciate il vasetto aperto fino a che il tutto si sarà raffreddato. Chiudete bene e riponete in frigo
  6. Lasciate passare una settimana prima di consumarlo! Potete conservarlo anche un anno purché sempre coperto dal liquido.

^-^ Buon Appetito.
Cory

Commenti

Post popolari in questo blog

Ricetta: Gyoza.

I Gyoza sono un piatto di origine Cinese che i nostri amici nipponici hanno adattato, e a mio parere migliorato. Facile da trovare in ogni città, sempre a un ottimo prezzo, che da il meglio di se quando è accompagnato da una bella birra fresca.
In Giappone esistono molte località famose per questo piatto, e non mancano le faide tra esse, per stabilire chi è il campione!!!! 
Nonostante il costo abbordabile, data la semplicità del piatto, molti lo preparano a casa. 
Questa ricetta è dedicata agli amici del mio ultimo tour !!! Buon Appetito Amici.

La ricetta è per preparare circa 30 gyoza.
Preparazione della pasta:
Ingredienti: 400cc di farina ( io mescolo meta’ 00 e metà 0)100cc acqua tiepida circa2 cucchiaini di sale
Mescolate in un recipiente i due tipi di farina e il sale e Aggiungete poco alla volta l'acqua tiepida, fino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza molle, Quando la pasta è pronta, copritela con un panno per non farla seccare e lasicate riposare circa un quarto d'ora…

Ingredienti: Daikon.

Oggi ci concentriamo sul Daikon una gigantesco ortaggio dal sapore simile ad una rapa o ad un ravanello.
È un ortaggio originario dell’Asia, ma da alcuni anni viene prodotto anche in Europa e in Italia.

豆腐ROOM DY'S

Come ho già scritto in altri post, i vegetariani e soprattutto e vegani, non hanno vita facile in Giappone. Benché la cucina tradizionale giapponese sia ricchissima di vegetali e zuppe, molto facile è la contaminazioni con elementi di origine animale. Oggi vi porto a visitare il Tofu Room Dy’s (豆腐room Dy's) un piccolo caffè/ristorante che da molti anni porta avanti un menù Vegetariano e Vegano, creando piatti originali ma con molta attenzioni per gli ingredienti.  Questo piccolo locale che si trova nel quartiere popolare di Nezu, a pochi minuti dalla stazione, propone menù a base di soya e come ci anticipa il nome, di tofu.
Il menù è semplice ma molto particolare, potete assaggiare piatti non comuni e deliziosi con particolare attenzione all’estetica, in un ambiente fermo nel tempo, molto casalingo. A pranzo potete scegliere tre e menù: Curry vegetarianoTofu Sandopiatto misto di riso, tofu e verdure. In ogni menù è compreso un antipastino, una piccola zuppa e uno speciale te (Okara-cha) …