Passa ai contenuti principali

Ricetta: Gyoza.

I Gyoza sono un piatto di origine Cinese che i nostri amici nipponici hanno adattato, e a mio parere migliorato. Facile da trovare in ogni città, sempre a un ottimo prezzo, che da il meglio di se quando è accompagnato da una bella birra fresca.

In Giappone esistono molte località famose per questo piatto, e non mancano le faide tra esse, per stabilire chi è il campione!!!! 

Nonostante il costo abbordabile, data la semplicità del piatto, molti lo preparano a casa. 

Questa ricetta è dedicata agli amici del mio ultimo tour !!! Buon Appetito Amici.


La ricetta è per preparare circa 30 gyoza.

Preparazione della pasta:

Ingredienti:
  • 400cc di farina ( io mescolo meta’ 00 e metà 0)
  • 100cc acqua tiepida circa
  • 2 cucchiaini di sale

Mescolate in un recipiente i due tipi di farina e il sale e Aggiungete poco alla volta l'acqua tiepida, fino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza molle,
Quando la pasta è pronta, copritela con un panno per non farla seccare e lasicate riposare circa un quarto d'ora (intanto potete preparare il ripieno)
Poi stendete la pasta a circa 3 mm di spessore  e tagliate dei dischi usando uno stampo di circa 5/6 cm

Preparazione del ripieno:

Ingredienti:
  • ·         carne trita di maiale, circa 150g
  • ·         cavolo (cappuccio bianco) 1/4
  • ·         porro, circa 5cm
  • ·         zenzero, circa 2cm
  • ·         1-2 spicchi di aglio (facoltativo, ma se c'è dà più sapore)
  • ·         salsa di soia, sale, pepe, brodo granurale, zucchero, q.b.

Tagliate il cavolo a pezzettini ed aggiungete il sale, lasciate riposare circa 10minuti così il cavolo lascia la sua acqua. Prima di usarlo, strizzatelo bene con un canovaccio e togliete l'acqua.
Mettete la carne trita di maiale o manzo (meglio mix) in una recipiente e con le mani rendete in poltiglia  la carne. Quando la carne diventa come una crema, aggiungete un cucchiaino di sale (o brodo granulare), pepe, un cucchiaino di zucchero, un cucchiaio di salsa di soia, zenzero sminuzzato, aglio sminuzzato e amalgamate bene il tutto.
Aggiungete il porro tagliato finemente, il cavolo sgocciolato e amalgamate tutto.

Riempite i dischi di pasta, e Per chiudere il gyoza, iniziate piegando a metà la pasta e partendo da un lato, formate delle piccole pieghe fino a chiuderlo tutto. E' importante che sia chiuso bene.

Cucinare:

Scaldate poco olio in una padella, meglio se olio di semi perchè ha meno sapore.
Mettete goyoza nella padella e tenete il fuoco alto fino a fargli prendere colore, non girateli perchè è devono rimanere bruciacchiati solo da un lato.
Sembrerà strano, ma dovete aggiungere un po' di acqua, fate attenzione perchè potrebbe fare del fumo e schizzare dell'olio. L'acqua va aggiunta molto lentamente e fino a coprire metà dei gyoza. Prima di aggiungere l'acqua abbassate la fiamma al minimo.
Dopo aver aggiunto l'acqua, tenete il fuoco basso e coprite con un coperchio.
Quando l'acqua è quasi evaporata, togliete il coperchio, alzate il fuoco e continuate a cuocere finché l'acqua sparisce.
Finito di cuocerli metteteli in un piatto facendo attenzione che la parte dorata sia visibile.

Preparazione della salsa:

La salsa con cui si accompagnano i gyoza è composta da salza di soia e aceto in un rapporti di 2:1 o 3:1 a seconda dei gusti, inoltrre si puo agguingere alcune gocce di salsa piccante per esaltare un po i sapori.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ricetta; Mapo Doufu alla giapponese:

Oggi uno di miei piatti preferiti Il Mapo Doufu.
Popolare piatto della cucina cinese che in questa ricetta ricetta viene riadattata dai giapponesi ai loro gusti.

Consiste in tofu con salsa piccante, insieme a carne macinata,
Anche in questo piatto le spezie ne fanno da padrone. Piccante adattissimo nelle giornate invernali.

Anche di questo piatto esistono molte varianti.
Si accompagna bene al riso caldo e alle zuppe di verdure o di uova.

Ingredienti: Hamo.

Hamo è un ingrediente poco conosciuto, che fa parte delle delicatezze della cucina tradizionale di Kyoto.
Bruttino a vedersi, somigliante a un’anguilla con il volto simile a un dinosauro, ma l’apparenza nasconde un pesce dal sapore sottili e delicato. 
Nella cultura Giapponese è conosciuto per la sua vitalità e per essere una grande fonte di energia. Usato prevalentemente in estate, per preparare deliziosi piatti che aiutano le persone a superare la calda e umida stagione estiva di Kyoto
I ’Hamo Viene pescato in acque calde del mare interno, ed è possibile visitare alcune di queste isole, la pesca si svolge in notturna e con un po’ di anticipo si può anche assistere a questo curioso evento.
Utilizzato nella cucina di Kyoto, non è un pesce popolare nel resto del Giappone, a causa della difficoltà di preparazione.
Alcuni modi di preparazione: Come kabayaki, grigliato in cima al carbone di legna e poi smaltato con una salsa di soia dolce. Hamozushi, in versione cruda di sushi. Come tempu…